Lunedì, 9 marzo 2020, ore 7:00

Giampiero DEcclesiis

Lunedì, 9 marzo 2020, ore 7:00 – Potenza

Si ricomincia.

Ho lasciato nel letto la malinconia di ieri sera, sono pronto a ricominciare, mi sento bene, mi preparo per andare a lavorare.

Sfoglio velocemente mail, facebook, prima di uscire.

Bisogna resistere alla paura, la paura fa regredire.

Penso alle reazioni che hanno suscitato qui al sud le partenze improvvise dalla lombardia indotte dall’emanazione dell’ultimo decreto, non sono state belle.

Dagli insulti, alla richiesta, legittima, di intervento da parte delle forze dell’ordine fino all’invito alla delazione –chi li vede può chiamare a questo numero per denunciarli-, fino alla cretina social che scrive lapidaria –Fucilazione immediata!– esprimendo a voce alta il grido di paura dell’unico neurone ancestrale sperso nei liquami che le riempiono la testa.

Un’epidemia è anche questo, mi ritornano le pagine di Manzoni e rabbrividisco a quanto poca differenza ci sia tra l’umanità di oggi e quella del ‘600 che, perlomeno, aveva la giustificazione di essere povera, lacera, affamata ed ignorante.

Mi metto in auto e vado al lavoro, distanza sociale certo, prudenza sicuramente, ma il lavoro è il lavoro, penso alla mia amica Maria che è di turno in ospedale su al nord e vado sereno a fare il mio dovere.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.